Risultati delle elezioni europee. Una scintilla può incendiare la prateria

Brevi considerazioni di carattere generale I caporioni della Ue, i promotori della guerra, della sottomissione alla Nato e dell’austerità hanno perso terreno ovunque; in Germania...

Serve un nuovo ordine. Appello ai comunisti

I principali paesi imperialisti sono tutti, in qualche modo, invischiati nella campagna elettorale Nel momento...

Cacciare il governo Meloni. Prendere in mano il paese

Mentre scriviamo questo numero di Resistenza va in scena la fase finale della campagna...

I lavoratori organizzati possono fare a meno dei padroni

Per quanto il modo di produzione capitalista si sia trasformato nel corso della sua...

Staffetta rossa
Agenzia stampa

Tessera simpatizzante

Iscriviti alla newsletter

Serveun nuovo ordine

Il disordine che aumenta è diretta conseguenza del fatto che in tutti i paesi imperialisti esistono le condizioni oggettive per la rivoluzione socialista, ma il movimento comunista non è adeguato per mettersi alla testa della mobilitazione delle masse popolari. Il disordine è quindi l’indice delle potenzialità rivoluzionarie non espresse. Questo vale per gli Usa, per la Gran Bretagna, per la Francia, per la Germania e anche per l’Italia. La rinascita del movimento comunista è urgente. Dipende interamente da quello che fanno i comunisti per superare i limiti e correggere gli errori che inficiano il loro ruolo, non dipende da quello che la classe dominante fa per ostacolarla.

Gli articoli di questo numero

I Consigli di Fabbrica degli anni Settanta

Volantini

Aderisci all'appello

Maglie

Dai territori