Fai una sottoscrizione

Il comunismo è il futuro dell’umanità: non è un’affermazione che ha il valore di un atto di fede, è il derivato di una scienza, la concezione comunista del mondo elaborata prima da Marx ed Engels, applicata con efficacia e arricchita da Lenin e Stalin e ulteriormente elevata da Mao. In Italia, particolarmente preziosi restano gli insegnamenti di Gramsci, unico dirigente comunista in un paese imperialista che è riuscito, nonostante le carceri fasciste, ad elaborare la via al socialismo in un paese imperialista. Realisticamente, l’unico modo per investire nel futuro è sostenere – anche economicamente – la rinascita del movimento comunista e l’avanzamento della rivoluzione socialista nel nostro paese.

Puoi fare una donazione anche con un versamento sul Conto Corrente Bancario
intestato a Gemmi Renzo
IBAN: IT79 M030 6909 5511 0000 0003 018

 

La borghesia imperialista sta portando il mondo alla rovina: la sua direzione della società è disastrosa per la vita delle masse popolari e per l’ambiente. Il suo dominio sul mondo causa sconvolgimenti e distruzioni e ogni rimedio che mette in campo per far fronte ai disastri che essa stessa provoca ha esiti ancora più catastrofici (la toppa è peggiore del buco): o allarga il buco che tentava di tappare o apre falle in altri punti della società. In Italia i vertici della Repubblica Pontificia stanno portando il paese alla rovina. Il Vaticano, le Organizzazioni Criminali, gli imperialisti USA e sionisti, gli imperialisti UE, i capitalisti e speculatori italiani e stranieri si combattono fra loro per affermare ognuno i propri interessi e per allargare i propri spazi di manovra, ma sono uniti nel sottomettere e rapinare le masse popolari. La lotta fra bande ai vertici della Repubblica Pontificia alimenta continuamente l’ingovernabilità del paese, alle masse popolari il compito di approfittarne per costruire un governo di tipo nuovo, basato sulle Organizzazioni Operaie e Popolari che prendono in mano le aziende e i territori che padroni e autorità borghesi usano per i loro interessi esclusivi, spolpano e abbandonano, come fanno le forze occupanti nei territori occupati.

 

 

Costruire un governo di emergenza delle organizzazioni operaie e popolari, farlo ingoiare ai vertici della Repubblica Pontificia, difenderlo dagli attacchi e dal sabotaggio della Comunità Internazionale degli imperialisti è il compito di chi oggi vuole costruire una alternativa. Un governo che fa proprie, e le eleva a programma, le migliori e più sane aspirazioni delle masse popolari, a partire dalla difesa dei posti di lavoro esistenti e la creazione di nuovi: a ogni adulto un lavoro utile e dignitoso, a ogni azienda ciò che serve per funzionare a ogni famiglia ciò che serve per vivere dignitosamente! Per essere realizzato, un governo simile deve diventare obiettivo cosciente e perseguito dalle organizzazioni operaie e popolari, occorre che le masse popolari organizzate si diano i mezzi per costituirlo. Il Partito dei CARC è il partito del Governo di Blocco Popolare, il partito che mette in questo obbiettivo tutte le energie fisiche, morali e intellettuali dei suoi membri. Nel contesto e nella situazione del nostro paese, si tratta della via più breve e meno dolorosa per  avanzare verso il socialismo. Il comunismo è il futuro dell’umanità: non è un’affermazione che ha il valore di un atto di fede, è il derivato di una scienza, la concezione comunista del mondo elaborata prima da Marx ed Engels, applicata con efficacia e arricchita da Lenin e Stalin e ulteriormente elevata da Mao. In Italia, particolarmente preziosi restano gli insegnamenti di Gramsci, unico dirigente comunista in un paese imperialista che è riuscito, nonostante le carceri fasciste, ad elaborare la via al socialismo in un paese imperialista. Realisticamente, l’unico modo per investire nel futuro è sostenere – anche economicamente – la rinascita del movimento comunista e l’avanzamento della rivoluzione socialista nel nostro paese.

css.php