Senza categoria

I Comunisti e le lotte. Quale linea?

Lotte rivendicative, organismi di lotta e lotta per il comunismo

Pieni di accise 

Nel 2019 la Meloni chiudeva uno dei suoi spot elettorali con la frase “Andare in Europa per cambiare tutto”. A ragion veduta possiamo controbattere:...

Il grido di unità è in cerca di una bocca

Cosa succede nelle organizzazioni sindacali di base?

Sulle mobilitazioni indette da CGIL e UIL

10, 100, 1000 mobilitazioni di base per cacciare il governo Meloni

Per Luciano bandiere rosse al vento

Muore un compagno ne nascono altri cento!

Adesione all’assemblea dei sindacati di base del 6 novembre

Ai partecipanti all’assemblea dei sindacati di base del 6 novembre a Roma

Avanti compagni avanziamo nella lotta!

Lettera di una compagna del P.CARC

5 novembre. Due piazze un solo obiettivo!

Prosegue l’autunno caldo Dopo la mobilitazione dello scorso 22 ottobre a Bologna – organizzata dal Collettivo di fabbrica (CdF) della Gkn di Campi Bisenzio (FI)...

[Bologna] Organizzarsi e coordinarsi dal basso contro il carovita: intervista al Molino Urbano di Bologna

Abbiamo intervistato Oberdan Cappa, gestore del "Panificio Molino Urbano" di Bologna: mercoledì 19 ottobre Oberdan, per protestare contro le bollette insostenibili che gli sono...

Italia, Europa ascoltate il lavoro: voci dalla piazza della CGIL

Tutto indica la necessità di organizzarsi e coordinarsi verso un obiettivo che sintetizzi ogni rivendicazione popolare e che sia strumento per realizzarla: costruire un governo di emergenza popolare composto da uomini di fiducia degli organismi operai e popolari, che siano da queste revocabili se non saranno disposti e capaci di tradurre in leggi e altre misure le soluzioni che gli indicheranno, compresi i punti dell’agenda CGIL. Che fare allora?

[FIRENZE] Festa della Riscossa Popolare – Sezione Firenze Rifredi

“La sanità nella storia. Esperienze di lotta a confronto per un sistema sanitario pubblico”. Venerdì 21 ottobre dalle ore 18 alla Casa del Popolo il...

Giorgia Meloni una Premier donna contro le donne delle masse popolari

Nelle ultime settimane stiamo assistendo a numerose manifestazioni e proteste contro la probabile installazione del Governo Meloni, al grido di “fermare l’avvento fascista nel...

Chi ha esitato questa volta lotterà con noi domani

Lettera del Direttore di Resistenza Nelle settimane scorse mi sono trovato a discutere in varie occasioni di quanto la situazione stia precipitando e del...

Dal presidio contro il carovita del 20 settembre a Firenze

https://www.facebook.com/PartitodeiCARCToscana/videos/pcb.1910907032451708/5423026427813256 https://www.facebook.com/PartitodeiCARCToscana/videos/pcb.1910907032451708/982782033118423

Gkn – Approfittare della campagna elettorale per fare conquiste

Qualche giorno fa si è tenuto l’ennesimo tavolo inconcludente al Mise per la reindustrializzazione della ex Gkn. Il nuovo padrone, Borgomeo, prosegue con il...

[Toscana] Contro il caro vita e l’aumento delle bollette, impedire la realizzazione della Multiutility dei servizi e la quotazione in borsa dei beni comuni...

Lunedì 12 settembre si è svolto all’interno della Camera di commercio di Firenze il convegno dal titolo “Multiutility: un’opportunità per il territorio?” organizzato dalla...

9 settembre: a Brescia Unione Popolare brucia le bollette di fronte A2A

Dal profilo di Giorgio Cremaschi NO ALLE BOLLETTE DI GUERRA Oggi a Brescia, sotto il diluvio e con i candidati di #UnionePopolare e con...

5 settembre: Acerbo e Mazzoni aderiscono alla campagna “Non paghiamo”

Positiva iniziativa di Acerbo e Mazzoni del PRC, candidati nella lista Unione Popolare: aderiscono e invitano ad aderire alla campagna "Non paghiamo" che in...

I funerali di Gorbaciov e il vento della storia

“So che dopo la mia morte sulla mia tomba sarà deposta molta immondizia. Ma il vento della storia la disperderà senza pietà” - Josip...

In campagna elettorale azioni radicali! 

Durante la Festa nazionale della Riscossa Popolare 2022 si è svolto il dibattito Bastonare Draghi: cacciare le Larghe Intese, lo stato d’emergenza lo dichiariamo noi,...

[Massa] Intervento della segretaria della Sezione di Massa al corteo del 10 agosto

Pubblichiamo di seguito il comizio della segretaria della Sezione di Massa, Elena Tartarini, che si è tenuto ieri sera sotto al Comune durante il...

Scuola di Base Makarenko: presentazione del progetto dei manuali

Il 12 agosto nell'ambito della Festa Nazionale di Riscossa Popolare il Centro di Formazione del Partito dei Carc terrà un’iniziativa di presentazione del progetto...

[MASSA] VENERDI’ 5 AGOSTO ORE 11.30 DAVANTI ALLA SANAC DI MASSA – Conferenza stampa di presentazione del corteo di mercoledì 10 agosto

Venerdì 5 agosto il Partito dei CARC invita la stampa locale, le associazioni, i sindacati e singoli cittadini alla conferenza stampa di presentazione del...

Repressione: un fronte compatto li seppellirà!

Dal Collettivo di Fabbrica GKN un appello alla solidarietà. Diffondiamo l’appello del Collettivo di Fabbrica GKN alla solidarietà verso i sindacati SI Cobas e USB...

Paesi oppressi dall’imperialismo e un esempio Haiti

È senza soluzione di continuità la barbarie che i comitati d’affari, le multinazionali ed i loro sgherri perpetuano da un capo all’altro del mondo...

Essere giovani nel 2022: costruiamoci il futuro!

I giovani devono fare politica,altrimenti la politica sarà fatta contro di loro Essere giovani nel 2022: costruiamoci il futuro! Ai giovani che resistono, ai giovani che si...

Pietro Vangeli: mobilitarsi e organizzarsi per rendere il paese ingovernabile a qualsiasi governo dei vertici della Repubblica Pontificia!

Mario Draghi ha rassegnato le dimissioni da presidente del Consiglio. La crisi galoppante del sistema politico borghese trangugia anche l'ultimo eroe, Mario Draghi, falco...

Il 10 agosto andiamo a manifestare!

La normalità della classe dominante è un piano inclinato che fa scivolare i lavoratori e le masse popolari, il paese intero, verso il baratro. Le emergenze imposte dalla classe dominante, vere o artefatte che siano, sono la spinta verso il baratro. Né con le loro emergenze, né con la loro normalità, lo stato di emergenza dobbiamo dichiararlo noi

Ultimi articoli

Print Friendly, PDF & Email