Essere giovani nel 2022: costruiamoci il futuro!

I giovani devono fare politica,
altrimenti la politica sarà fatta contro di loro

Essere giovani nel 2022: costruiamoci il futuro!

Ai giovani che resistono,

ai giovani che si organizzano,

a coloro che cercano una via,

ai giovani che vogliono assaltare il cielo!

Il giorno sabato 13 agosto alle ore 10.30 presso la Festa Nazionale della Riscossa Popolare (11-16 agosto 2022 presso il Parco di Ricortola – Marina di Massa) abbiamo organizzato un tavolo tematico rivolto agli studenti, alle organizzazioni giovanili e tutti i giovani delle masse popolari, con l’obiettivo di creare un momento di discussione e confronto sul nostro ruolo nella società, sulle contraddizioni che subiamo ma soprattutto sul futuro che vogliamo conquistare. 

Per la società capitalista noi giovani siamo esuberi, carne da macello da sfruttare nella sporca guerra dei padroni. Siamo troppo giovani per capire e decidere del nostro futuro, ma allo stesso tempo siamo grandi abbastanza per imparare ad obbedire; troppo giovani per essere protagonisti della società, ma abbastanza grandi per essere sfruttati; troppo giovani per trovare un lavoro dignitoso (d’altronde, “non abbiamo esperienza”), ma abbastanza grandi per morire sul lavoro per raccattare qualche credito scolastico.

Ci vogliono esuberi, ma ci avranno rivoluzionari!

Possiamo avere un ruolo già da ora, imparando passo dopo passo a creare un nuovo tipo di socialità e pratica, imparando a confrontarci e organizzarci con i tanti giovani che come noi vivono queste contraddizioni; sviluppando il confronto e lo scambio delle esperienze che ognuno di noi costruisce nel proprio percorso, alimentando in noi il sano e giusto sentimento di conquista e di riscossa. 

La riscossa è in corso! Negli ultimi due anni ci sono state grandissime esperienze di protagonismo giovanile, dalle Brigate di Solidarietà, ai grandi movimenti per l’ambiente, alle grandi mobilitazioni contro la repressione e i morti per alternanza scuola lavoro, ai collettivi degli Studenti contro il Green Pass sorti in tutta Italia contro le discriminazioni sanitarie nelle università pubbliche… insomma, al contrario di quello che vogliono farci credere, abbiamo tutta la stoffa, le conoscenze, le potenzialità e la grinta non solo per lottare, ma anche per vincere! 

Confrontiamoci, decidiamo insieme del nostro futuro! Iniziamo già da ora, impariamo ad organizzarci contro gli artefici della situazione che viviamo, i nemici che hanno un volto, un nome e un cognome: Mario Draghi, la Comunità Internazionale UE, USA e sionisti, il Vaticano. L’autunno caldo è adesso! Bastoniamo Draghi che affoga e liberiamoci dagli oppressori. Non abbiamo niente da perdere, ma solo un mondo da conquistare.

Un nuovo mondo è possibile e necessario, ed è il socialismo! 

Essere giovani nel 2022: costruiamoci il futuro!

I giovani devono fare politica,
altrimenti la politica sarà fatta contro di loro

Print Friendly, PDF & Email

Rispondi

Condividi

Iscriviti alla newsletter

I più letti

Articoli simili
Correlati

[Firenze] Discussione – Liberare Firenze da speculatori e guerrafondai!

Come Federazione Toscana del P.CARC abbiamo organizzato un incontro...

Intervista a Jamal Suboh – Palestinese di Gaza che vive in Italia

"Israele non è uno Stato, è un'occupazione"

Strage di Bargi. Una mattanza chiamata lavoro

Basta subire passiamo all'attacco!

Sulla conferenza teorica sulle crisi economiche dell’imperialismo di Amsterdam

Sulla lotta tra l’instaurazione del socialismo e la decadenza del capitalismo