[Modena] I fogli di via non possono arrestare la giusta lotta all’Italpizza: lavoratori, unitevi e avanti tutta!

Esprimiamo piena solidarietà con i delegati e gli attivisti del SI Cobas colpiti nelle ultime ore dai fogli di via da Modena! I padroni e i loro amici, dal Partito Democratico fino alla Questura, attaccano perché hanno paura dell’organizzazione e dell’unione nella lotta dei lavoratori italiani, stranieri e delle organizzazioni popolari della città!

Quest’estate il TAR bolognese cancella un foglio di via a una dirigente SI Cobas per la lotta ad Italpizza: chi fa gli interessi dei lavoratori non è “socialmente pericoloso”! I giudici avevano dato ragione ai lavoratori grazie alle lotte e al fronte di tante organizzazioni modenesi che hanno dato la solidarietà alle lotte. Ora, però, i giudici hanno detto il contrario. Dicono una cosa e poi anche il contrario. Perché?

I padroni hanno paura perché i lavoratori e le lavoratrici del SI Cobas hanno dimostrato a tutti come si lotta: disobbedire ai Decreti Sicurezza è il primo passo per renderli inapplicabili ed è giusto tutto ciò che va negli interessi dei lavoratori, anche se è illegale!

Hanno paura perché i lavoratori iscritti alla CGIL hanno fatto sciopero per qualche giorno con i lavoratori del Si Cobas e solo l’opportunismo dei dirigenti sindacali ha fermato l’unità invincibile dei lavoratori.

Hanno paura perché anche alla CNH gli operai cominciano a lottare e i padroni non vogliono che Italpizza e CNH lottino insieme, quindi attaccano i più combattivi: il vostro sostegno agli operai della CNH di Modena e della Maserati che devono combattere l’ennesima tappa di dismissione del sistema ex FIAT da parte degli Agnelli – Elkann in Italia è importante!

Hanno paura perché tanti comitati, associazioni e realtà della città di Modena hanno dato la solidarietà ai lavoratori e attaccato tutte insieme il sistema mafioso delle cooperative di Modena.

Hanno paura che i lavoratori facciano politica e chiedano che il caporalato industriale venga abolito per legge!

Il TAR ha cambiato idea perché i padroni hanno paura!

Il nemico se mostra i muscoli è perché è debole e perché la nostra azione colpisce nel segno!

Lavoratori: avanti con la lotta! Unitevi ai lavoratori di altri sindacati e di altre aziende contro i padroni, il PD e la Questura. Chiamate tutti i cittadini di Modena ad aiutarvi. Il loro futuro è in mano vostra! Scrivete ai politici a Roma perché facciano leggi nel vostro interesse.

Il P. CARC vi sostiene nella lotta!

Qui il comunicato di adesione del P. CARC alle mobilitazioni del 25 e 26 ottobre.

Print Friendly, PDF & Email

Rispondi

Condividi

Iscriviti alla newsletter

I più letti

Articoli simili
Correlati

[Firenze] Adesione alla piazza del 25 aprile di Firenze Antifascista

Per una nuova liberazione nazionale dai gruppi imperialisti USA-NATO,...

[Colle Val d’Elsa] Nasce la lista elettorale Colle Insorge!

In vista delle prossime elezioni amministrative di Colle Val...

Ponte sullo stretto. 40 tavoli di lavoro in tutta Italia smontano il piano del governo

Prima conquista per i comitati No Ponte sullo stretto di Messina

Volantino per le manifestazioni promosse da FFF per lo sciopero per il clima del 19 aprile 2024

Scarica il file PDF Domande apparentemente retoriche *se ne possono aggiungere...