Imparare a vincere

Le lotte rivendicative sono la principale scuola della lotta di classe

1. La lotta deve essere diretta da chi è deciso a vincere. Se chi dirige le lotte non crede, lui per primo, che è possibile vincere, allora alla lunga si accoderà e cercherà il compromesso.

2. Gli obiettivi e i metodi devono rispondere quanto più è possibile alle esigenze delle masse popolari che si intende mobilitare: devono far volare alto la loro parte più avanzata, devono soddisfare le loro aspettative e ambizioni.

3. Non bisogna lasciarsi legare le mani dal nemico né farsi dettare le regole e adottare, caso per caso, i metodi di lotta più efficaci e sostenibili. Non ci si deve fossilizzare su un unico metodo di lotta: si possono fare scioperi, manifestazioni, blocchi stradali, raccolte di firme, irruzioni nelle assemblee elettive, sabotaggi, ecc. Acquisire una “indipendenza ideologica” dal nemico non è cosa immediata, la si conquista col tempo, ma è decisiva. Precludersi la possibilità di sviluppare una mobilitazione “perché una certa forma di lotta è illegale” o “perché si rompono gli equilibri” equivale a consegnare ai nostri avversari l’esito della lotta.

4. Il fronte comune di lotta va esteso il più possibile, cercando continuamente nuovi alleati, coinvolgendo i solidali nella lotta, rendendoli consapevoli dell’importanza che la vittoria ha per tutto il campo delle masse popolari (il successo di uno apre alla vittoria di altri).

5. Individuare e sfruttare le contraddizioni del nemico, mirare a isolarlo, a privarlo dei sostegni di cui gode con una tattica flessibile e lungimirante. La borghesia non è un monolite, è lacerata da interessi contrapposti e antagonisti e necessita ancora del sostegno delle masse popolari: trovare crepe in cui incunearsi è sempre possibile.

Print Friendly, PDF & Email

Rispondi

Condividi

Iscriviti alla newsletter

I più letti

Articoli simili
Correlati

[Firenze] Adesione alla piazza del 25 aprile di Firenze Antifascista

Per una nuova liberazione nazionale dai gruppi imperialisti USA-NATO,...

[Colle Val d’Elsa] Nasce la lista elettorale Colle Insorge!

In vista delle prossime elezioni amministrative di Colle Val...

Ponte sullo stretto. 40 tavoli di lavoro in tutta Italia smontano il piano del governo

Prima conquista per i comitati No Ponte sullo stretto di Messina

Volantino per le manifestazioni promosse da FFF per lo sciopero per il clima del 19 aprile 2024

Scarica il file PDF Domande apparentemente retoriche *se ne possono aggiungere...