Mercoledì 7 dicembre alle 18:00 presso il circolo “A. Gramsci” La Cella (Via Fiorentina 167, Pisa), si terrà l’iniziativa dal titolo Nessuna multa per chi difende i diritti organizzata dalla Sezione di Pisa del P.CARC e dagli Studenti Contro il Green Pass di Pisa.

Ore 18:00 assemblea pubblica

Ore 20:00 cena in sostegno alle spese legali

Lo scorso mese cinque compagni sono stati condannati dal Tribunale di Firenze al pagamento di una multa di 1.200€ a testa per essere stati individuati come promotori di una manifestazione non autorizzata il 15 febbraio 2022, in occasione di un presidio contro il Green Pass sotto la Prefettura di Firenze.

L’obiettivo è quello di reprimere chi ha “osato” combattere l’imposizione del Green Pass e la guerra tra poveri, chi ha sostenuto i lavoratori sospesi dopo essere stati gli “angeli” in prima fila nella pandemia, chi non si è sottomesso all’ennesima misura di lacrime e sangue del governo Draghi.

Dal comunicato del 12 ottobre dei compagni multati:

“(…)Il risultato della gestione criminale della pandemia sono i milioni di posti di lavoro persi, i problemi psicologici che colpiscono giovani e meno giovani, la situazione disastrosa in cui versano la sanità e la scuola pubblica, i morti tra i quali molti operatori sanitari cui si aggiunge una cifra imprecisata di decessi causati dal black-out nella prevenzione e mancanza di cura di ogni altra patologia, di ritardati interventi chirurgici, ma anche l’aumento vertiginoso della povertà.

La verità è che fin dall’inizio, la tendenza è stata quella di deviare l’attenzione e la rabbia della popolazione verso un qualche capro espiatorio.

Dividi et impera… e oggi lo scenario prova a ripetersi e chi è stato protagonista di quelle proteste, di quelle lotte, è colpito da repressione, condannato e multato.

Ma se lo Stato ci affama e ci reprime, noi non abbasseremo la testa e ci opporremo alla condanna, passiamo al contrattacco e rilanciamo con la lotta e la mobilitazione.”

Ne parliamo con:

– Tommaso Bolognesi, segretario della sezione di Rifredi del partito dei CARC, che ha ritirato il decreto di condanna il 25 Ottobre;

– Studenti Contro il Green Pass-Pisa.

Chiamiamo tutti e tutte alla solidarietà di classe che è un’arma e va usata!

Piena solidarietà ad Alessio, Sara, Stefano, Renato e Tommaso!

Print Friendly, PDF & Email