[PISA] Una campagna di rottura contro il carovita – Sabato 17 settembre presidio per organizzare l’autoriduzione delle bollette

Sabato 17 settembre Pisa, mercato di via Paparelli dalle ore 9.00

Questo inverno, se le bollette non diminuiranno, decine di migliaia di persone non riusciranno neanche a riscaldarsi.

Milioni di persone saranno costrette a scegliere tra scaldarsi o mangiare.

Una famiglia su 3 sarà costretta alla povertà energetica.

Sono più di otto milioni le famiglie a rischio e già ora il 15% delle utenze ha smesso di pagare.

E ancora: aumento degli affitti, del costo dei mutui, delle spese per i generi alimentari, delle spese mediche, del carburante…si chiama carovita!

Per far fronte a tutto questo serve un programma organico e di prospettiva per cambiare il corso delle cose, ma è altrettanto vero che servono soluzioni immediate che i comizi e le comparsate in TV non contemplano affatto. Chi si candida contro Draghi e le Larghe Intese ha il compito di sviluppare, incoraggiare, sostenere ed estendere l’esperienza degli organismi operai e popolari che già sono attivi e di chi non è ancora attivo ma intende diventarlo!

I candidati anti Larghe Intese, quale che sia la lista o la coalizione in cui si presentano, possono scegliere se condurre una campagna elettorale “classica”, fatta di lamenti per le speculazioni e promesse di leggi “più eque”, oppure possono iniziare a mettere le mani nel mondo reale.

Cominciamo da obiettivi praticabili, dando un segnale forte e chiaro contro il caro-bollette:

  1. revoca della domiciliazione bancaria
  2. pagare in posta con normale bollettino
  3. organizzarsi con altri per non pagare l’IVA e altri costi aggiuntivi in bolletta (accise, oneri di sistema, ecc.)
  4. promuovere e organizzare proteste contro il caro-vita: nei mercati, davanti alle sedi ENI, ENEL, ecc.
  5. aderire alla campagna Noi non paghiamo (https://www.facebook.com/nonpaghiamolebollette)

SABATO 17 SETTEMBRE A PISA, dalle ore 9:  presidio popolare al mercato di via Paparelli con microfono aperto e volantinaggio informativo su come organizzarsi contro il caro-vita.

Invitiamo a partecipare tutti i candidati che sono contrari all’agenda Draghi, singoli cittadini, sindacati, associazioni e comitati.

Per adesioni scrivi a: federazionetoscana@gmail.com o chiama al 3336939590

Print Friendly, PDF & Email

Rispondi

Condividi

Iscriviti alla newsletter

I più letti

Articoli simili
Correlati

G7 in Puglia. Mentre i pupazzi ballano il loro regime traballa

Sabato scorso si sono chiusi i “lavori” del G7....

Anche dai seggi elettorali si rilancia la riscossa

Lo scorso fine settimana si sono svolte le elezioni...

Solidarietà a Luciano Pasetti e a tutti i fermati di Piazza Duomo e non solo!

Lunedì 17 giugno p.v alle 14.00 presso il Tribunale...

[Siena] Duecento licenziamenti ad Amadori: insorgiamo!

Il Partito dei CARC, alla luce di quanto sta...