[Jesi] Caterpillar: la parola agli operai

Lo scorso 10 dicembre Jean-Matthieu Chatain, il nuovo direttore dello stabilimento Caterpillar di Jesi in provincia di Ancona, ha comunicato l’intenzione dell’azienda di avviare la procedura di licenziamento collettivo. Lo stabilimento Caterpillar di Jesi produceva cilindri idraulici per macchine di movimento terra e l’azienda ha stabilito che fosse più conveniente acquistare i cilindri idraulici altrove piuttosto che produrli direttamente. Con questa manovra quindi 289 operai, di cui interinali, rischiano di rimanere senza lavoro, o meglio, sarebbero stati licenziati in tronco se quegli spessi operai non avessero intrapreso la via della mobilitazione. Via che tutt’oggi è aperta e in evoluzione.

Lunedì 7 febbraio siamo quindi stati a Jesi per incontrare gli operai e raccogliere la loro testimonianza sul campo.

Print Friendly, PDF & Email
Total
17
Shares

Rispondi

Prev
[Italia] Oppressione. Il ruolo del Vaticano in Italia – intervista a Carla Corsetti (Democrazia Atea)

[Italia] Oppressione. Il ruolo del Vaticano in Italia – intervista a Carla Corsetti (Democrazia Atea)

Il 6 febbraio Bergoglio è stato intervistato dalla RAI

Next
[TORINO] A DUE MESI DALLA STRAGE DI VIA GENOVA: NON DIMENTICHIAMO, NON PERDONIAMO!

[TORINO] A DUE MESI DALLA STRAGE DI VIA GENOVA: NON DIMENTICHIAMO, NON PERDONIAMO!

Il 18 dicembre 2021 tre operai gruisti sono morti in via Genova a causa del

Total
17
Share