[Pisa – Settimana rossa] Le masse popolari scrivono la storia per una nuova liberazione fino alla vittoria!

Abbiamo deciso di attaccare lo striscione per il 25 aprile a San Giuliano terme , terra di resistenza partigiana.
Durante il conflitto si fugge da Pisa, si sfolla nelle campagne, nascono comunità di accoglienza e lo stesso fascismo non riesce a gestire l’emergenza sfollati. Molti si stabiliscono a San Giuliano e la popolazione del borgo raddoppia in pochi anni. San Giuliano è un posto sicuro, almeno fino a quando diventa un obiettivo della repressione operata dagli occupanti tedeschi e dal fascismo repubblicano. È in questo contesto che nascono le prime formazioni partigiane sotto la direzione del movimento comunista e anarchico.Nel Giugno ‘44 la Resistenza fa un salto di qualità e tenta di trasformarsi in resistenza armata che organizzerà l’antifascismo sulla base di piccoli gruppi clandestini che operano tramite sabotaggi e azioni dirette contro il nemico invasore.
VIVA IL 25 APRILE IL PUNTO PIÙ ALTO RAGGIUNTO DALLA CLASSE OPERAIA E DALLE MASSE POPOLARI ORGANIZZATE NEL NOSTRO PAESE.

Sezione di Pisa del P.CARC

 
Print Friendly, PDF & Email

Condividi

Iscriviti alla newsletter

I più letti

Articoli simili
Correlati

Anche dai seggi elettorali si rilancia la riscossa

Lo scorso fine settimana si sono svolte le elezioni...

Solidarietà a Luciano Pasetti e a tutti i fermati di Piazza Duomo e non solo!

Lunedì 17 giugno p.v alle 14.00 presso il Tribunale...

[Siena] Duecento licenziamenti ad Amadori: insorgiamo!

Il Partito dei CARC, alla luce di quanto sta...

Le mobilitazioni contro il G7 in Puglia aprono la strada allo sviluppo della lotta

Da molti mesi, in particolare dopo la controffensiva della...