Essere antifascisti

lavoro, diritto alla salute, diritto alla casa, difesa dell’ambiente, degli spazi sociali e dei beni comuni 

AFFRONTARE I PROBLEMI PER RISOLVERLI

18 agosto alle h 18

Parchetto dei Ronchi (lato lungomare)

ASSEMBLEA PUBBLICA E POPOLARE

in occasione della calata di Salvini a Marina di Massa

Mentre esponenti locali della Lega si appellano a Salvini per sgomberare “con la ruspa” la Palestra Popolare di via San Giuseppe Vecchio, mentre in tutta Italia la Lega nasconde la completa incapacità ad affrontare e risolvere i problemi dei lavoratori e delle masse popolari (chiusura e delocalizzazione di aziende, danni della devastazione e speculazione ambientale, emergenza abitativa e degrado) il 18 agosto è prevista la calata di Salvini su Marina di Massa, dopo che con raggiri, scorrettezze e arbitrii il Parco della Comasca a Ronchi è stato usurpato, anche grazie alle complicità e alle coperture dell’Amministrazione Comunale, per ospitare l’evento.

Il clima politico cittadino, esasperato dalle irresponsabili provocazioni di un Presidente del Consiglio Comunale – Stefano Benedetti – autoproclamato novello Podestà e sindaco in pectore e dalla campagna di bugie, minacce e vittimismo di consiglieri comunali (come Frugoli) e assessori (come Ravagli), pone con forza la necessità di rimettere al loro posto i nostalgici del ventennio vecchi e giovani e mettere al centro della discussione e dell’iniziativa politica i veri problemi dei lavoratori e delle masse popolari.

Invitiamo le forze democratiche, progressiste, popolari a un momento di confronto, dibattito e coordinamento, ben consapevoli delle molte e profonde differenze che esistono e che pure emergeranno dalla discussione.

La fase politica locale e nazionale impone di prendere una posizione non solo a parole, ma con progetti, atti, iniziative.

Invitiamo a co-promuovere, aderire e partecipare

I movimenti politici e sociali, i comitati cittadini e popolari che nel corso degli anni sono stati protagonisti dell’organizzazione e della mobilitazione dei lavoratori e delle masse popolari: dalla Casa Rossa di Montignoso ai comitati per l’acqua pubblica,  il Comitato di Salute Pubblica di Massa-Carrara, il Comitato per la sicurezza di San Carlo, il Comitato cittadini di Alteta contro la ex-Farmoplant, l’ANPI di Massa-Carrara, l’Associazione Cerbaja, l’ARCI di Massa-Carrara, la rete antisessista, l’assocazione 31 settembre, lo Spartak Apuane, Comitato 7 luglio delle donne di Carrara, l’Assemblea permanente di Carrara, le organizzazioni sindacali, in particolare la CGIL, la FIOM e ASIA/USB, i partiti politici Massa e Carrara, Massa Città in Comune, Movimento 5 Stelle di Massa e Carrara, i consiglieri comunali dell’opposizione e tutti gli organismi, le associazioni, partiti e singoli cittadini che dal resto della Toscana vogliono partecipare.

Partito dei CARC

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here