Questo: https://www.facebook.com/251441438761370/posts/440226713216174/  quello che è successo ieri agli operai della Tintoria DL di Prato mentre manifestavano per avere diritti sul lavoro e per far sì che la Costituzione venga applicata. Turni di 12 ore 7 giorni su 7, TFR ritirati per ricattare, incidenti sul lavoro non riconosciuti ecc.. Mentre gli operai a Prato, come nel resto della nazione, vengono sempre più sfruttati, mentre i diritti conquistati vengono smantellamenti alla ricerca forsennata del profitto, quelli che vengono repressi sono gli operai!

A così poco tempo dalla prova di antifascismo che ha visto mobilitare tutta Prato, Prato adesso – per combattere quel fascismo nato esattamente come repressione all’organizzazione operaia, contadina e sindacale – deve muoversi per questi lavoratori!

Tutti i candidati sindaci si schierino adesso in difesa di questi operai e facciano valere il loro potere! Non bastano i proclami di antifascismo! Non bastano le promesse elettorali! Che facciano da subito quello che promettono di fare dopo!

– Biffoni usi il suo potere per fermare la repressione e appoggiare questi operai ora! Faccia valere il suo antifascismo che lo ha visto in prima fila il 23 marzo!

– La base, gli attivisti, i candidati e gli eletti del Movimento 5 Stelle prendano le distanze dal Decreto Sicurezza e attui le promesse che ha fatto! Facciano gli interessi delle masse popolari e dei lavoratori, non appoggino la loro repressione.

– La base della Lega spinga perché non si portino avanti misure contrarie agli interessi delle masse popolari, che li hanno votati credendo in loro! Il miglior modo per combattere il degrado, creato dalla disoccupazione e dallo smantellamento dei posti di lavoro, è tutelare i diritti di tutti i lavoratori!

– Tutti gli antifascisti e i critici del governo si adoperino per fare diversamente da quello contro cui puntano il dito!

– Tutti gli operai e le masse popolari pratesi prendano posizione pubblica e si schierino in solidarietà a questi lavoratori!

Sezione di Prato del Partito dei Carc

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here