[Pisa] Piaggio, Iveco, Worsp… Controllo operaio su salute e sicurezza nei luoghi di lavoro!

Come Sezione di Pisa del partito dei CARC sosteniamo lo sciopero  a oltranza dei lavoratori Worsp, indetto dalla FILCAMS-CGIL, contro la mancata climatizzazione del parcheggio C dell’ospedale Cisanello !

Il 12 luglio 2023 la FILCAMS-CGIL ha inviato una PEC alla Worsp e all’Azienda Ospedaliera Universitaria Pisana, per segnalare che nel parcheggio C, l’impianto di condizionamento dell’aria non funzionava da almeno 4 giorni. I lavoratori che fanno servizio di vigilanza al parcheggio C giustamente hanno denunciato questa condizione di estremo disagio e vero e proprio rischio, che ha visto la temperatura interna del modulo salire a 45° senza che nè la Worsp  nè l’AOUP  muovessero un dito a distanza di oltre una settimana dal verificarsi del guasto e dalla segnalazione da parte dei lavoratori del problema.

Bene ha fatto il sindacato, insieme ai lavoratori, a proclamare con effetto immediato lo SCIOPERO A OLTRANZA, fino a che non fosse stato installato il nuovo sistema di condizionamento e i lavoratori potranno tornare a svolgere la propria mansione in SALUTE E SICUREZZA ! Il dato importante è che la proclamazione bypassa i vincoli della legge 146 sui servizi essenziali e questo è un ottimo appiglio per i lavoratori di tante altre categorie i cui scioperi sono sempre più depotenziati da questa legge costruita ad uso e consumo dei padroni con il pretesto di “tutelare gli utenti”: lo stato di Sanità Trasporti e servizi pubblici vari mostra quanto poco interessi ciò alla borghesia!

Gli effetti della minaccia di mobilitazione si sono visti subito, con l’installazione di ben tre condizionatori nella postazione. Questo significa che quando i lavoratori si muovono compatti e determinati non si fanno legare le mani da prescrizioni e leggi come quelle sui servizi essenziali (che riteniamo insussistenti in caso di pericolo per la salute).

Come sezione di Pisa del partito dei CARC  siamo a fianco dei lavoratori del servizio di vigilanza WORSP,  che scioperano e si mobilitano nel loro posto di lavoro, praticando il controllo operaio sulle condizioni di sicurezza nel luogo di lavoro. Giusto ieri la nostra Commissione Lavoro operaio e sindacale è uscita con questa nota dove denunciava il dilagare di condizioni di lavoro precarie e inaccettabili.

Invitiamo gli altri operai, i sindacati, il consigliere Ciccio Auletta e i candidati e militanti della coalizione che da sempre seguono le lotte alla Worsp di sostenere i lavoratori in questa ennesima lotta e a prevenire le eventuali rappresaglie per una mobilitazione sacrosanta: no alla repressione aziendale, come quella che ha colpito il precedente delegato sindacale!

Agli operai serve un governo che assuma immediatamente misure di emergenza che preservino la salute e la sicurezza dei lavoratori e organizzino la produzione nel modo più conveniente, un governo che metta in pratica le misure indicate dalle organizzazioni operaie e popolari che agiscono unitariamente per farla finita con questo sistema putrido, assassino e corrotto. Questo è il Governo di Blocco Popolare!

Fare come alla Iveco di Mantova, alla Piaggio di Pontedera, alle postazioni Worsp di Cisanello: uniti si vince! Basta ritardi e giochini sulla pelle dei lavoratori, organizzarsi e mobilitarsi per imporre le misure a tutela di salute e sicurezza che servono!

Verso un governo di emergenza popolare, per il socialismo!

Sezione di Pisa del partito dei CARC

Print Friendly, PDF & Email

Rispondi

Condividi

Iscriviti alla newsletter

I più letti

Articoli simili
Correlati

G7 in Puglia. Mentre i pupazzi ballano il loro regime traballa

Sabato scorso si sono chiusi i “lavori” del G7....

Anche dai seggi elettorali si rilancia la riscossa

Lo scorso fine settimana si sono svolte le elezioni...

Solidarietà a Luciano Pasetti e a tutti i fermati di Piazza Duomo e non solo!

Lunedì 17 giugno p.v alle 14.00 presso il Tribunale...

[Siena] Duecento licenziamenti ad Amadori: insorgiamo!

Il Partito dei CARC, alla luce di quanto sta...