3 LUGLIO 2021, h.18 ARCI “DA GIAU” Strada Castello di Mirafiori 347

Con la lotta e le barricate di Corso Traiano del 3 luglio 1969 gli operai FIAT diedero inizio ad una grande stagione di mobilitazione e lotte che portò alla conquista di numerosi diritti e al miglioramento delle condizioni di vita e di lavoro della classe operaia e delle masse popolari del paese intero. Di queste conquiste oggi resta poco e il governo Draghi in carica si propone di eliminarne anche l’ultima parte.
L’uccisione di Adil Belakhdim il 18 giugno a Novara è solo l’ultimo esempio di dove i padroni stanno riportando le condizioni di vita e di lavoro degli operai. Operai che nonostante le avversità resistono in molti modi al corso disastroso che i padroni cercano di imporre. In questo contesto gli insegnamenti delle lotte del passato sono uno strumento potente nelle mani degli operai che vogliono organizzarsi per resistere e contrattaccare!Rinnoviamo la memoria della rivolta di Corso Traiano del 3 luglio 1969!
Impariamo dall’esperienza del movimento dei Consigli di Fabbrica degli anni ’70!
Onoriamo Adil Belakhdim sostenendo operai e i lavoratori che si organizzano per resistere e tornare a vincere contro i padroni!

NE PARLIAMO CON

Pietro Vangeli
(Segretario Nazionale del P.CARC)

Alberto Pantaloni
(autore di “1969. L’assemblea operai – studenti)

intervengono delegati e rappresentanti
di aziende metalmeccaniche torinesi,
dei ciclofattorini/riders,
del gruppo FCA Stellantis.
dell’ex Embraco di Riva di Chieri.

Durante l’iniziativa avrà luogo la presentazione del volume “I Consigli di Fabbrica degli anni 70. La parola ai protagonisti”, a cura delle Edizioni Rapporti Sociali.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here