[Italia] Sul sito “caccia allo sbirro”: la vigilanza democratica sull’operato delle forze dell’ordine e la lotta contro la tortura e l’impunità è applicazione della costituzione!

La circolare del GOM qui riportata sul sito “Caccia allo sbirro” realizzato clandestinamente dal (n)PCI (http://notizie.tiscali.it/cronaca/articoli/caccia-sbirro-circolare/) mostra che i vertici delle cosiddette forze dell’ordine e sopra di loro il governo iniziano a preoccuparsi del fatto che si estende la rabbia nei confronti dei loro pestaggi, abusi e omicidi impuniti (da Cucchi ad Aldrovandi, per non parlare di chissà quanti immigrati senza documenti e tossicodipendenti pestati a sangue e morti “per cause naturali” nelle patrie galere e donne da loro stuprate nelle caserme o nei CIE).

Se il nemico teme è buon segno, significa che è preoccupato e quindi non cosi granitico (e che non lo sia lo dimostra anche il fatto che alcuni agenti delle forze dell’ordine collaborano con i NO TAV: https://12alle12.it/torino-tav-spia-no-tav-corte-dei-conti-condanna-un-maresciallo-della-gdf-249393).

Lottare contro gli abusi e torture da parte delle forze dell’ordine (il reato di tortura è inesistente nel codice penale italiano: altrimenti come facevano a coprirsi le spalle nel torturare ad esempio i compagni delle BR negli anni ’70? Per credere, c’è una ricca documentazione nel libro “Il Proletariato non si è pentito” di Adriana Chiaia reperibile presso la nostra Casa Editrice Rapporti Sociali e ci sono anche ammissioni da parte dello stesso poliziotto che dirigeva la squadra specializzata nelle torture, il cosiddetto “De Tormentis”: https://insorgenze.net/2011/10/13/parla-il-capo-dei-cinque-dellave-maria-%C2%Abtorture-contro-i-br-per-il-bene-dellitalia%C2%BB/ . E non parliamo dei sequestri di persona svolti dalla CIA e dai servizi segreti italiani nel nostro paese – ad es. il caso dell’Imam di Milano Abu Omar – nel quadro della “lotta al terrorismo islamico”, con annesse torture svolte poi in “paesi accondiscendenti” per estorcere informazioni: Giulietto Chiesa nel suo libro “Le carceri segrete della CIA in Europa” fornisce una ricca documentazione in merito: http://giuliettochiesa.globalist.it/Detail_News_Display?ID=69087), esercitare la vigilanza democratica sull’operato delle forze dell’ordine e contrastare l’impunità, è applicare la Costituzione!

Print Friendly, PDF & Email
Total
0
Shares

Rispondi

Prev
[Italia] Niente soldi ai terremotati: meglio darli a speculatori e affaristi

[Italia] Niente soldi ai terremotati: meglio darli a speculatori e affaristi

Questa mattina su Il Manifesto è apparso l’articolo Cantieri fermi, Errani

Next
[Torino] Agente informatore NO TAV: anche tra le forze dell’ordine può nascere la solidarietà alla lotta?

[Torino] Agente informatore NO TAV: anche tra le forze dell’ordine può nascere la solidarietà alla lotta?

Degli ultimi giorni la notizia di una condanna ai danni di una guardia di

Total
0
Share