Non è mai successo in 75 anni che saltassero le celebrazioni del 25 Aprile e restassero spogli i monumenti dei nostri partigiani. Non facciamolo succedere nemmeno quest’anno!
Attiviamoci per organizzare una Staffetta Partigiana di vicinato con cui, di 200 mt in 200 mt, arriviamo alle lapidi del proprio quartiere portando i nostri omaggi (fiori, corona, drappi rossi, messaggi).
La lista completa delle lapidi del municipio 2 (zona di competenza della sezione di Milano Nord-Est) sarà pubblicata nei prossimi giorni.

  • Scarica il PDF per diffondere l’iniziativa nel tuo territorio (ricordati di indicare verso quale/i monumento/i realizzare la staffetta).

STAFFETTA PARTIGIANA PER IL 25 APRILE
IN COSA CONSISTE?
Ogni città, paese e territorio d’Italia ha i suoi monumenti, lapidi, pietre d’inciampo, organizziamoci per non lasciarli spogli (sarebbe la prima volta che succede in 75 anni!) attraverso una rete di persone che una dopo l’altra, proprio come in una staffetta, si passeranno il testimone (gli oggetti che ognuno ha scelto di portare) per arrivare alle lapidi per depositare la “Staffetta Partigiana” (l’insieme delle corone, fiori, fazzoletti rossi, messaggi raccolti). L’invito è a non lasciarli spogli, a farlo in modo organizzato o singolarmente (se nella vostra zona non riuscite a coinvolgere nessuno, portate il vostro omaggio mentre vi recate a fare la spesa).

QUALI OGGETTI SCEGLIERE PER COMPORRE LA “STAFFETTA PARTIGIANA”?
Fiori, messaggi, disegni, bandiere e fazzoletti rossi e in generale tutto quello che per voi è rappresentativo della memoria dei nostri partigiani e utile a farla rivivere nel presente!

COME PARTECIPARE:

1) COMPILARE L’AUTOCERTIFICAZIONE IN QUESTO MODO:

Barrare “Situazione di necessità” – A questo riguardo, dichiaro che: porto omaggio ai nostri caduti per la Libertà nell’anniversario della liberazione dal nazifascismo festività nazionale

2) INDOSSARE LA MASCHERINA (e se possibile i guanti) E TENERE I 2 METRI DI DISTANZA durante tutta la durata dell’evento

3) USCIRE CON UNA BANDIERA, UN FOULARD O UN INDUMENTO ROSSO o qualsiasi simbolo rappresenti per voi la Liberazione

4) CANTARE BELLA CIAO, FISCHIA IL VENTO, BANDIERA ROSSA e I RIBELLI DELLA MONTAGNA

5) PREPARA IL TUO OMAGGIO (può essere una corona, un fiore, un drappo rosso, un messaggio, un disegno)

6) PORTARE CON Sé UN CONTENITORE PER NON FAR DISPERDERE. Siccome ci sono tante lapidi sui marciapiedi, sarebbe utile munirsi di un cestino, una scatola, dei barattoli e dello scotch per fare in modo che l’omaggio abbia una sua collocazione precisa.

Lasciare un messaggio per chi passa che inviti a lasciare il proprio omaggio e a non spostare.
Invitiamo a portare il proprio omaggio anche singolarmente, quando si va a fare la spesa.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here