In vista della manifestazione a Livorno del 18 gennaio per la celebrazione dei 99 anni dalla nascita del PCI rilanciamo il comunicato del Comitato di Partito “Aurora” del (n)PCI. Buona lettura!

***

Una è la classe operaia, una è la sua storia, uno il suo fine: fare dell’Italia un nuovo paese socialista!

In questo mese di gennaio celebriamo il 99° anniversario della fondazione del primo Partito comunista italiano. Il 18 gennaio a Livorno il Partito Comunista organizza un corteo che parte alle 17:00 dal Teatro Goldoni, dove fu fondato il primo Pci. Il Comitato Aurora del (nuovo)Partito comunista italiano saluta tutti i partecipanti a questa iniziativa e invita a prendervi parte, saluta tutti i partecipanti a ogni altra iniziativa che sarà tenuta per celebrare questa data storica, a Livorno e ovunque.

Nello stesso giorno a Prato ci sarà una Marcia per la libertà, organizzata a sostegno degli operai multati per la protesta di ottobre scorso contro la ditta Superlativa che da mesi non pagava loro gli stipendi e delle due studentesse toscane che si sono unite alla loro protesta. È una iniziativa di grandissima importanza, che raccoglie l’adesione di molte forze organizzate, sindacali, politiche, sociali, culturali e di molti singoli, tutti a fare fronte comune contro questo attacco infame alla classe operaia e contro i Decreti Sicurezza voluti da Salvini, nemico degli immigrati e di tutti gli operai italiani.

Il Comitato di Partito Aurora saluta anche i partecipanti a questa iniziativa e invita a prendervi parte. Questa iniziativa è l’espressione ultima e tra le più avanzate della storia della classe operaia italiana che si è unita nel suo partito comunista nel 1921 e quindi le due marce, quella di Livorno e quella di Prato, sono unite.

Tutti quelli che si dichiarano comunisti devono mettere le migliori energie perché questa unità si rafforzi e si espanda, tra tutti gli operai d’Italia, tra gli operai autoctoni e quelli immigrati, tra gli operai delle diverse fabbriche, tra gli operai delle diverse parti della Toscana e del resto del paese, tra la classe operaia e le altre classi delle masse popolari. Uniti marceremo verso la vittoria, costruendo la rivoluzione socialista, facendo dell’Italia un nuovo paese socialista che sarà governato dal partito della classe operaia, un paese in cui il lavoro avrà il fine di garantire il benessere della popolazione del paese e in cui misura del progresso sarà l’incremento della partecipazione delle masse popolari alla gestione della propria vita e dell’intera società.

Il Comitato di Partito Aurora con questo comunicato vuole trasmettere a tutti coloro che prenderanno parte alle iniziative per la celebrazione del 99° anniversario della fondazione del primo Pci e a tutti coloro che parteciperanno alla Marcia per la libertà di Prato questa certezza incrollabile, inattaccabile e ferma: la via che abbiamo davanti è quella della classe operaia che si unirà nel suo partito comunista e sarà avanguardia di tutte le altre classi delle masse popolari  nel costruire la rivoluzione socialista. Il percorso è avviato lo condurremo fino alla vittoria.

Viva la classe operaia!

Viva il (nuovo)PCI

Operai e lavoratori, arruolatevi nel (nuovo)Partito comunista italiano! Il primo movimento comunista italiano con il suo partito ha trasformato il paese e ci ha lasciato un patrimonio che nessuno potrà cancellare. Usiamolo come fondamento per costruire la rivoluzione socialista, per sognare, per pensare, per vedere oltre l’orizzonte della società borghese, con la libertà che la condizione clandestina consente al partito della classe operaia e che spiana il cammino verso la vittoria!

Comitato Aurora del (nuovo)Partito comunista italiano

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here