In questo articolo vogliamo riportare due esempi da moltiplicare. Il primo è l’atteggiamento assunto dal Comitato Vele di Scampia nell’incontro tenutosi il 30 Marzo a Scampia con il Ministro Lezzi, il secondo è l’intervento di un rappresentante del sindacato di base USB alla stessa iniziativa (in video).  Il Movimento 5 Stelle e la Lega con le promesse fatte in campagna elettorale e con il contratto di governo hanno firmato una cambiale in bianco con le masse popolari del nostro paese. E’ il momento di andarla a riscuotere e in questo senso vanno i due esempi indicati, superando però la logica “nord-sud” in cui incanala spesso la lotta di classe la stessa borghesia (vedi la legge per la “regionalizzazione” che la Lega sta promuovendo: il problema per i comunisti è unire la classe operaia del nord e del sud del paese, non contrapporre il sud al nord mentre la Lega fa il contrario). Incalzare il governo, stargli col fiato sul collo, imporre le misure che vanno negli interessi popolari e combattere quelle che vanno negli interessi dei padroni. Organizziamoci ovunque, mobilitiamoci. Imponiamo il nostro governo. Il Governo di Blocco Popolare. Un governo che non passa dalle elezioni e che è espressione delle migliori energie e intelligenze del nostro paese: tutte quelle organizzazioni operaie e popolari, tutti quei comitati come il Comitato Vele di Scampia!

***

Cantiere 167 Scampia

 

Stamattina (30 marzo ndr) la ministra Barbara Lezzi è venuta a Scampia per una tappa del suo “Redditour” e ad attenderla non ha trovato solo la claque organizzata a cui questo governo è abituato, ma i disoccupati di un quartiere che chiede riscatto e che non si accontenta delle briciole.
Alla ministra abbiamo spiegato che per ultimare il piano di fattibilità che come comitato vele abbiamo voluto e scritto, quel piano che prevede l’abbattimento delle vele, la costruzione di altri alloggio sostitutivi, l’università, la trasformazione della vela che resta in piedi nella sede della città metropolitana, abbiamo bisogno di ulteriori risorse.
Quelle che sempre con la lotta abbiamo reperito fino ad ora non bastano!
Abbiamo ottenuto un tavolo per fare il punto di ciò che manca e per costruire una strategia che dia risposta anche ai tanti disoccupati di questo territorio.
Staremo a vedere!
Noi non abbassiamo la guardia!

***

Federazione del Sociale – USB Napoli/Campania

L’intervento di Giovanni Pagano, coordinatore USB/APU Campania, in occasione dell’evento “reddito tour” organizzato dal movimento 5 stelle Campania a Scampia (Napoli) con la partecipazione del ministro del Mezzogiorno Barbare Lezzi. Abbiamo sottolineato alla ministra l’importanza di tenere alta l’attenzione da parte del Governo sul tema dei precari della pubblica amministrazione in Campania. Sul reddito di cittadinanza abbiamo ribadito che questa misura deve essere concepita come strumento di riscatto e possibilità di rimanere al sud da parte di coloro che lo percepiranno, contro ogni retorica di colpevolizzazione. Basta con la metafora del “divano”!!! Infine abbiamo ribadito alla ministra la nostra totale opposizione al processo di regionalismo differenziato avviato dalla Lega targata Salvini. Se il regionalismo passerà si decreterà la morte definitiva del sud Italia.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here