[ROMA] ELEZIONI REGIONALI 12-13 FEBBRAIO: CONFRONTO NELLA SEDE ROMANA DEL P.CARC

Il 12 e 13 febbraio si vota per le elezioni regionali nel Lazio. Nel teatrino della contesa tra Rocca, l’uomo di Fratelli d’Italia o D’Amato, l’uomo del Partito Democratico, uno schieramento molto più forte leverà la sua voce. Sono gli elettori malcontenti del corso disastroso delle cose fatto di delocalizzazione dell’apparato produttivo, eliminazione dei diritti e delle conquiste delle masse popolari, privatizzazioni del settore pubblico dell’economia, carovita, emergenza abitativa, devastazione ambientale. Saranno la maggioranza relativa dei 4 milioni e 300.000 elettori chiamati al voto nel Lazio.

L’assenza di un fronte elettorale anti-larghe intese capace di convogliare il malcontento anche negli appuntamenti elettorali consente ai poteri forti della nostra regione di dormire sonni tranquilli rispetto a chi gestirà la prossima Amministrazione regionale. Sta alle forze anti-larghe intese, ai comunisti, agli antifascisti e a tutti i fautori delle parti progressiste della Costituzione del 1948, costruire i rapporti di forza, anche sul terreno elettorale, per rendere ingestibile il teatrino elettorale che con sempre più fatica, da minoranza nel paese, i partiti delle larghe intese mantengono in piedi.

Invitiamo al confronto su questi temi i candidati al prossimo Consiglio Regionale del Lazio nelle file delle due formazioni anti-larghe intese concorrenti: i compagni del PCI di Alboresi (che candida Sonia Pecorilli come Presidente) e di Unione Popolare di De Magistris (che candida Rosa Rinaldi come presidente)

Potrebbe essere un'immagine raffigurante 3 persone, persone in piedi e testo

Print Friendly, PDF & Email

Condividi

Iscriviti alla newsletter

I più letti

Articoli simili
Correlati

Il 31 maggio a Reggio Emilia iniziativa del Comitato di solidarietà con la Bielorussia

Alla presenza dell’incaricato d’affari facente funzione di ambasciatore Kiryl Piatrousky

Irruzione nella campagna elettorale? Alcuni esempi

Quando parliamo di irruzioni nella campagna elettorale cosa intendiamo?

[Pozzuoli] Ancora scosse a Pozzuoli. Dichiariamo lo stato di emergenza

Individuare e imporre dal basso le misure necessarie a mettere in sicurezza il territorio!