Convergiamo e insorgiamo

Contro la chiusura delle aziende, le delocalizzazioni, lo smantellamento dell’apparato produttivo, la precarietà e la strage sui posti di lavoro;
Contro il carovita, la devastazione ambientale, la gestione criminale della pandemia, lo smantellamento e la privatizzazione dei servizi pubblici;
Contro le discriminazioni di genere e la persecuzione degli immigrati;
Contro la guerra imperialista, la NATO, la UE e il Vaticano.

Costruire in ogni azienda collettivi di lavoratori come quello della GKN di Firenze; coordinarsi in un fronte comune di lotta; rendere il paese ingovernabile alle autorità dei capitalisti, degli speculatori e dei guerrafondai.

Organizzare in ogni azienda, in ogni scuola, in ogni zona organismi operai e popolari che indicano e iniziano ad attuare le misure che servono alla popolazione per rimediare agli effetti della crisi.
Bando alla rassegnazione: non sono i padroni a essere forti, sono le masse popolari che devono organizzarsi per far valere la loro forza.
Contrastare in ogni modo i tentativi di dividere le masse popolari (SI VAX/NO VAX, italiani/immigrati, giovani/anziani, ecc.): uniti per cacciare Draghi e liberare il paese da chi lo sta devastando e vuole portarci indietro di 100 anni.
Il P.CARC sostiene ogni lavoratore che si mette su questa strada. Contattaci.

Organizzarsi ovunque. Estendere la lotta.
Gli organismi operai e popolari sono la nuova classe dirigente

Cacciare Draghi
servo della NATO e della UE

Costruiamo il futuro: imporre un governo di emergenza popolare

Print Friendly, PDF & Email
Total
1
Shares

Rispondi

Prev
La pace dei padroni fa comodo ai padroni

La pace dei padroni fa comodo ai padroni

“Finché ci son padroni non ci sarà mai pace, la pace dei padroni fa comodo ai

Next
Guerra e rivoluzione

Guerra e rivoluzione

Non un uomo, non un soldo, non un metro di terra italiano per la guerra

Total
1
Share