Rilanciamo il video di Giovani in Solidarietà che ha espresso solidarietà alla Brigata di Solidarietà di Quarto che insieme ad altri cittadini ha promosso una mobilitazione per l’erogazione dei bonus spesa.

La risposta del Comune è stata repressione; intervento della celere e 15 denunce (ad oggi).

L’iniziativa di Giovani in solidarietà è un esempio importante di coordinamento e di solidarietà di classe!

Raccogliamo l’appello di questi giovani a solidarizzare e sostenere queste iniziative dal basso chiamando tutte le Brigate a solidarizzare con i compagni e cittadini di Quarto.

sezione di Siena – Val d’Elsa del P.CARC

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here