5 settembre: ecco spiegato il fenomeno mediatico di Giorgia Meloni

Il 3 settembre, gli operai della Sanac di Massa hanno indetto un presidio per denunciare lo stato di abbandono e disinteresse verso il futuro della fabbrica [vedi l’articolo su Resistenza n. 9/2022]. Erano presenti esponenti del consiglio comunale, ma anche candidati alle prossime elezioni politiche, in particolare una nutrita rappresentanza di Unione Popolare.
A dispetto della realtà, però, il giornale locale La Nazione ha pubblicato in cronaca un articolo in cui venivano messe in bocca degli operai parole (e pensieri) mai espressi. In particolare titola il giornale: “I lavoratori chiedono aiuto a Giorgia Meloni”.
Giustamente è arrivata tempestiva la smentita degli operai. Ma la frittata è stata fatta.

*****

Sulla loro pagina Facebook gli operai hanno chiarito: “Questo articolo non ci rappresenta le strumentalizzazioni sulla nostra vertenza non ci riguardano. Sabato mattina abbiamo dimostrato con i fatti cosa pensiamo di questi politicanti. Prendiamo distanza da questo articolo e da chi lo ha scritto”

*****

Ecco spiegato, in piccolo, il “fenomeno mediatico” di Giorgia Meloni, simile a “fenomeni” che abbiamo già visto in passato Renzi, Salvini, Draghi… palloni gonfiati dalla propaganda di regime!

Print Friendly, PDF & Email

Condividi

Iscriviti alla newsletter

I più letti

Articoli simili
Correlati

[Pozzuoli] Ancora scosse a Pozzuoli. Dichiariamo lo stato di emergenza

Individuare e imporre dal basso le misure necessarie a mettere in sicurezza il territorio!

Nessuno spazio alla propaganda elettorale delle larghe intese

Dalla fabbrica all'università. Irrompiamo nella campagna elettorale