carc

Il fermento nelle amministrazioni di piccoli e grandi Comuni…

Sono già molte le amministrazioni comunali che hanno “conti aperti” con il governo centrale soprattutto sul tema dei trasferimenti decrescenti e dei servizi di cui le amministrazioni locali sono responsabili; è una questione molto seria perché mette in discussione tutto il lavoro degli enti locali e si combina con i contrasti in seno ai vertici della Repubblica Pontificia.
Ma rivestono anche un particolare interesse ai fini della lotta politica dato il fermento che esprimono in varie forme:

1. Amministrazioni in stato di  agitazione:  comuni No Tav in Val di Susa e del Sulcis Igliesiente (SI)

2. Amministrazioni del Movimento 5 Stelle: Montelabbate (Pesaro-Urbino),  Ragusa, Comacchio, Mira, Sarego, Parma, Pomezia, Assemini (CA),  Livorno

3. Amministrazioni in cui esistono  particolari interazioni con  organizzazioni operaie e popolari: Pisa (unica città attiva della rete nazionale “Le Città in Comune”)

4. Amministrazioni collegate tra loro tramite reti nazionali: Una città in Comune, Associazione dei Comuni Virtuosi, Rete dei comuni dimenticati

5.  Amministrazioni con liste particolari: Messina/Accorinti, Cagliari/Zedda, Napoli/De Magistri, Milano/ Pisapia.

Le amministrazioni dirette dalla Lega Nord (in particolare in Lombardia e in Veneto) sono interessanti anch’esse, anche se per motivi diversi: per capire quanto (poco e niente) danno traduzione pratica, pur potendolo fare, ai propositi anti euro e antiUE proclamati da Salvini.

carc

Print Friendly, PDF & Email
Total
0
Shares

Rispondi

Prev
Roma affonda nella speculazione e risorge con la mobilitazione popolare: la costruzione di nuove autorità dal basso
gestire i territori carc

Roma affonda nella speculazione e risorge con la mobilitazione popolare: la costruzione di nuove autorità dal basso

“L’operazione “mondo di mezzo” che ha scoperchiato la fogna di intrighi,

Next
Gli operai devono agire da autorità popolari
carc

Gli operai devono agire da autorità popolari

“Il primo compito strategico è unire gli operai e i proletari tra loro

Total
0
Share