[Milano] Solidarietà a Luciano Pasetti: partecipiamo all’udienza del 27 marzo!

Mercoledì 27 marzo alle 12.00 presso l’aula M al Tribunale di Milano, si terrà la terza udienza in relazione ai fatti del 4 dicembre 2021 in Piazza Duomo, contro il nostro compagno e sindacalista della CUB Luciano Pasetti, denunciato per resistenza a pubblico ufficiale. Informazioni più dettagliate si trovano al seguente link.

Nella scorsa udienza, tenutasi l’11 marzo, è stato sentito un testimone dell’accusa che, a fronte della visione dei video dei fatti del 4 dicembre 2021 e alle domande del giudice, non ha saputo aggiungere altro che il fantomatico momento in cui sarebbe stato compiuto il reato di resistenza a pubblico ufficiale sarebbe avvenuto in un non ben definito momento antecedente ai video. “Momento” di cui, guarda caso non esiste prova alcuna.

La giudice inoltre ha scelto di ridurre la nostra lista di testimoni a soli tre per “non scomodare” il sindaco Giuseppe Sala da noi citato poiché responsabile, assieme a Questore e Prefetto, del clima repressivo di quella giornata. Indicativo il fatto che nei procedimenti contro Ultima Generazione, il Comune si schieri addirittura parte civile ergendosi a parte offesa (vedi il procedimento per l’azione al dito di Cattelan, quando lo stesso artista ha richiesto di non procedere contro gli attivisti) e invece non sia da “scomodare” quando è il tempo di prendersi le responsabilità politiche di fronte a tutti i cittadini, di essere corresponsabile per aver creato una situazione dichiaratamente repressiva ed intimidatoria.

Nell’udienza di domani verranno sentiti l’ultimo testimone dell’accusa, ossia quei poliziotti che “eseguivano gli ordini” in Piazza Duomo, ed i testimoni presentati da noi.

Cosa deciderà la giudice? Non si tratta esclusivamente del reato contestato a Luciano o delle “circostanze contingenti”, ma si tratta di una questione politica: in questo procedimento la giudice è chiamata a decidere se è ancora valido l’articolo 21 della Costituzione (libertà di manifestare) oppure se sono le misure liberticide imposte dal Comitato di Pubblica Sicurezza di Milano a valere sopra la legge!

Invitiamo tutte le organizzazioni, i collettivi ed i singoli a partecipare al presidio che si terrà fuori dal Tribunale di Milano, mercoledì 27 marzo alle 11.30!

Solidarietà a Luciano Pasetti, a tutti i fermati di Piazza Duomo e a tutti quelli colpiti dalla repressione!

La solidarietà è un arma, usiamola!

Print Friendly, PDF & Email

Rispondi

Condividi

Iscriviti alla newsletter

I più letti

Articoli simili
Correlati

[Firenze] Discussione – Liberare Firenze da speculatori e guerrafondai!

Come Federazione Toscana del P.CARC abbiamo organizzato un incontro...

Intervista a Jamal Suboh – Palestinese di Gaza che vive in Italia

"Israele non è uno Stato, è un'occupazione"

Strage di Bargi. Una mattanza chiamata lavoro

Basta subire passiamo all'attacco!

Sulla conferenza teorica sulle crisi economiche dell’imperialismo di Amsterdam

Sulla lotta tra l’instaurazione del socialismo e la decadenza del capitalismo