Venerdì 16settembre i vertici della Confindustria si incontreranno con i candidati in corsa alle prossime elezioni politiche presso gli stabilimenti delle Officine Grandi Riparazioni di Trenitalia a Vicenza.
La convention sarà l’occasione per gli industriali di dettare le proprie linee guida ai futuri governanti: più finanziamenti pubblici per il capitale privato, liberalizzazione del mercato del lavoro e tagli agli ammortizzatori sociali per rendere più ricattabili i lavoratori.
La ricetta che ci propinano è sempre la stessa: socializzare i costi delle crisi economiche per massimizzare i profitti privati; anche attraverso il business delle grandi opere insensate e devastanti come il TAV. Quando questo non basta allora si scatenano spaventose guerre in tutto il mondo per accaparrarsi le risorse e gestire il business della ricostruzione.
Da sempre i conflitti che devastano intere nazioni partono anche dalle basi di Vicenza: vera e propria roccaforte di USA e NATO nell’Europa sud-orientale. Siamo giunto a un punto di non ritorno: o il lavoro o il capitale, o l’ambiente o il profitto, o la pace o la guerra, o noi o loro.

Venerdì 16 settembre 2022 alle ore 16:30 troviamoci a Vicenza in viale S. Agostino, 130 angolo via Arsenale per dire a Bonomi, Letta, Meloni, Zaia e compagni bella che non ci stiamo a farci sacrificare sull’altare del profitto.

È l’ora: potere a chi lavora!

Assemblea Vicenza NO guerra NO NATO
CUB
USB

Print Friendly, PDF & Email