Il bisturi e la spada. La storia di Norman Bethune

Dalla Spagna della guerra civile alla Cina della rivoluzione, la vita straordinaria di un medico in lotta contro la pandemia del capitalismo Questa la sintesi narrativa di un’impeccabile ricerca storica dedicata alla vita e alle opere del dottor Norman Bethune: medico brillante, sostenitore convinto della necessità di un sistema sanitario pubblico e, in qualità di chirurgo, attivo sia nei quartieri popolari canadesi, dove prestava gratuitamente la sua opera, che sui campi di battaglia della guerra civile spagnola e della rivoluzione cinese. Parte di quell’avanguardia internazionalista in grado di riconoscere immediatamente la gravità della minaccia fascista e che, senza indugio alcuno, si mise in gioco per combatterla, Norman Bethune approdò al comunismo osservando come fosse impossibile portare avanti un discorso sulla salute pubblica senza mettere radicalmente in discussione ciò che impedisce il dispiegarsi di una vera sicurezza sociale. Impegnato in prima persona nella durissima lotta contro la tubercolosi, Bethune ebbe modo di toccare con mano i perversi legami tra malattia, disoccupazione, condizioni abitative e, quindi, appartenenza di classe. Per questo non tardò a mettere la sua vita al servizio di una sfida ancora più grande: la sconfitta della stessa “pandemia” capitalista che, ovunque, subordinava i più elementari diritti umani al profitto di pochi. Una lezione, quella di Bethune, quanto mai attuale oggi: un momento storico in cui il dilagare apparentemente senza limiti della speculazione finanziaria arriva a mettere in discussione la stessa sopravvivenza della specie umana sul pianeta Terra.Un uomo, dunque, noto per le sue capacità di medico chirurgo, ma che, in misura diversa, scienziato, inventore, conferenziere, pittore, poeta, prima che soldato e militante rivoluzionario. Un uomo che visse vite diverse, in luoghi diversi del mondo, dai molteplici interessi “spirituali”, che conobbe genti diverse, che fu al centro di alcuni degli avvenimenti decisivi della nostra epoca e particolarmente utili a noi oggi, per comprendere la realtà, per trasformarla. Un uomo, alla cui morte in combattimento, nel dicembre del 1939, nell’esercizio dei suoi compiti nei ranghi dell’Ottava Armata cinese, Mao Tse Tung dedicò una lettera di commiato densa di sentimento e non a caso riportata all’interno del volume che le Edizioni Rapporti Sociali e la Red Star Press hanno ridato alle stampe. Un uomo speciale? Straordinario? Certo. Speciale, straordinario come chiunque si assuma l’onere e l’onore di diventare ed essere trasformatore della società, mettendo le sue abilità, conoscenze, competenze tecniche e intuizioni, la sua genialità, a servizio dell’interesse collettivo di masse popolari che, ancora oggi, per le condizioni oggettive poste e imposte dalla crisi generale del capitalismo, più o meno consapevolmente, resistono e si organizzano per la costruzione di un altro mondo possibile. Una mobilitazione straordinaria per un obiettivo straordinario.

Introduzione di Enrique Ubieta Gomez, Brigata medica cubana Henry Reeve
Una particolare trattazione introduttiva al volume e una guida alla lettura per il lettore italiano da parte della Brigata medica cubana Henry Reeve, attiva in Italia al tempo del primo lockdown, all’esplosione della pandemia da Covid-19. Una chiave di lettura, oggi, dell’internazionalismo proletario. Un esempio concreto, nella riflessione e nelle parole di chi ne è stato protagonista, del lungo percorso di una rivoluzione che non scoppia se non la si costruisce.

Titolo: Il bisturi e la spada. La storia di Norman Bethune
Autore: Sydney Gordon, Ted Allan – con una nuova introduzione di Enrique Ubieta Gomez, Brigata Medica Cubana Henry Reeve
Anno: 2021
Formato: 160 x 225 mm cucito con bandelle
Prezzo: 25,00 euro
Collana: Prima ondata della rivoluzione proletaria e i primi paesi socialisti.
Biografie e autobiografie
Editore: Edizioni Rapporti Sociali (coedizione Red Star Press – Hellnation Libri)

Richiedilo contattando le Sezioni e Federazioni del Partito dei CARC o scrivendo a: edizionirapportisociali@gmail.com carc@riseup.net.

Può essere acquistato con una soluzione a scelta tra il pagamento diretto alle Federazioni o Sezioni del P.CARC o un versamento su:
– Conto Corrente Bancario
Intestato a Gemmi Renzo, IBAN: IT79 M030 6909 5511 0000 0003 018;
– Ricarica postepay
Postepay n.  5333 1711 4473 9212 intestata a Gemmi Renzo;
– Paypal
Accredito sul Conto https://www.paypal.me/PCARC

Costo della spedizione
5,00 euro
x pacco postale tracciato (consegna entro 6 giorni lavorativi)
8,00 euro x pacco tramite corriere espresso (consegna entro 3 giorni lavorativi)

Print Friendly, PDF & Email
Total
1
Shares

Rispondi

Prev
[Italia] Solidarietà ai compagni della rivista Vetriolo e del Circolaccio Anarchico di Spoleto!

[Italia] Solidarietà ai compagni della rivista Vetriolo e del Circolaccio Anarchico di Spoleto!

Nella giornata di giovedì 11 novembre si è dispiegata un’operazione dei ROS dei

Next
[Pisa] Solidarietà agli studenti del liceo Dini in occupazione!

[Pisa] Solidarietà agli studenti del liceo Dini in occupazione!

📣 OCCUPATO IL LICEO DINI 📣 A FIANCO DELL’ OCCUPAZIONE DEL LICEO DINI!

Total
1
Share