Maglietta UNISEX, grammatura 165g/mq. Taglie S, M, L, XL, XXL.
Disponibile nei colori Nero e Blu Navy.
Costo € 12,00. Costo della spedizione € 4,50 con pacco raccomandata, consegna in 3 giorni. Possibilità di ritiro a mano.

Puoi averla tramite versamento su:
PAYPAL ⦁ Bonifico IBAN: IT79 M030 6909 5511 0000 0003 018 – CCB Intestato a Gemmi Renzo ⦁ Ricarica Postepay n. 5333 1710 0024 1535 – carta intestata a Gemmi Renzo – CF: GMMRNZ71T12H223K

Ricordati di scrivere via mail a carc@riseup.net per ordinare indicando la quantità desiderata, il colore e la taglia.

 

Per celebrare il centenario della Rivoluzione d’Ottobre abbiamo realizzato una maglietta in cui abbiamo sintetizzato il ruolo del partito comunista come avanguardia necessaria e indispensabile nella costruzione della rivoluzione e nell’instaurazione del socialismo, il ruolo della classe operaia e delle masse popolari organizzate intorno al loro partito comunista: perché i comunisti sono il motore della rivoluzione e le masse popolari ne sono la forza, entrambi questi elementi sono indispensabili.

A volte la storia ha bisogno di una spinta! Questa tesi si basa sul fatto che la trasformazione del capitalismo nel socialismo, è un processo in atto e le cui condizioni oggettive nei paesi imperialisti esistono e sono mature da tempo. Questo processo ha però bisogno della creazione del fattore soggettivo (il Partito comunista adatto ai compiti e le organizzazioni di massa che da questo sono orientate). Non si tratta quindi di “animare rivolte”, ma principalmente di sollevare la testa e lo sguardo, di elevarci e di diventare capaci di unire le rivolte (disordinate, contraddittorie) delle masse popolari in una spinta collettiva e unitaria a trasformare la società.

Il passaggio dal vecchio al nuovo mondo non è spontaneo. A volte la storia ha bisogno di una spinta, diceva Lenin. A spingere devono essere, dobbiamo essere, noi comunisti e per spingere dobbiamo sapere in quale direzione andare.

Anche per chi non lo riconosce, anche per chi non lo sa, e in definitiva anche per chi non è d’accordo, la soluzione unitaria al marasma della società borghese è il socialismo.

Il principio è di per sé semplice da capire: si tratta di conformare l’intero sistema delle relazioni sociali e le idee e i sentimenti con cui gli individui le vivono, alle condizioni pratiche della vita sociale già create nel corso della storia. Si tratta, cioè, di un percorso naturale dell’evoluzione umana, interrotto e osteggiato da una sacca di resistenza conservatrice (i capitalisti) che per quanto disastrata da lotte interne e dal processo di decadimento può però contare sul fatto che governa la società e diffonde e impone le sue idee, i suoi valori morali e le sue relazioni materiali.


A volte la storia ha bisogno di una spinta

(clicca sulle immagini per vedere la maglietta in anteprima)