Stampa
PDF

Attaccato il presidio della Maddalena di Chiomonte - Respingiamo questo attacco criminale! Sciopero e mobilitazioni di solidarietà in tutta Italia!

on . Postato in Archivio comunicati 2011

Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 

Attaccato il presidio della Maddalena di Chiomonte

Luglio 2001 – giugno 2011: con questa vera e propria operazione di guerra in Val di Susa Maroni da’ il via alle “celebrazioni” per il decennale della Diaz e di Bolzaneto

Respingiamo questo attacco criminale!
Sciopero e mobilitazioni di solidarietà in tutta Italia!

Documento5_copiaAll’alba di oggi con un ingente spiegamento di uomini e mezzi, il governo ha iniziato lo sgombero della Libera Repubblica della Maddalena per avviare i lavori di costruzione dei cantieri per la TAV.
Centinaia di attivisti, uomini e donne, giovani e meno giovani stanno resistendo in una zona militarizzata, sotto il lancio di lacrimogeni, stanno fronteggiando colonne di ruspe e blindati.
Per ognuno di loro che resiste a Chiomonte, 1000 possono e devono mobilitarsi in tutto il paese.

Raccogliere l’appello lanciato dal movimento NO TAV alla Festa della FIOM


  1. Che le organizzazioni della sinistra sindacale, i sindacati autonomi e di base indicano lo sciopero generale (come ha fatto la CUB provinciale di Torino) per favorire la più ampia mobilitazione di solidarietà possibile, a livello nazionale. Possono farlo: la FIOM, la funzione Pubblica CGIL, l‘USB…
  2. Che i movimenti, i comitati, i partiti convochino sotto le prefetture presidi di solidarietà con i resistenti No TAV e di protesta contro l’operazione di guerra lanciata dalla banda Berlusconi

Comunicare le iniziative e mobilitazioni di solidarietà a Radio Back Out di Torino (011-2495669), che è in contatto diretto con i resistenti No TAV

Iniziative già programmate in giornata:

Napoli – h 18:30 presidio davanti alla Prefettura

Massa – h 18:00 presidio davanti alla Prefettura

 

Mobilitazione generale! No alla TAV!

NO allo stato di polizia!

Lunga vita alla Libera Repubblica della Maddalena

Cacciamo il governo di criminali guidato da Berlusconi, la direzione del nostro paese deve essere persa da un governo di emergenza popolare!

 

Sottoscrivi2