573 Visite

06.03.18

La Federazione Toscana del Partito dei Carc esprime la propria vicinanza alla famiglia di Idy Diene e a tutta la comunità senegalese, che per la seconda volta nell’arco di pochi anni, è stata vittima della violenza razzista. Il lavoratore senegalese Idy Diene è stato ucciso dal razzista Roberto Pirrone solo per il colore della propria pelle!

Il clima di odio e la guerra tra poveri fomentati dalle forze reazionarie nel nostro Paese fanno il loro tragico effetto.

Vigiliamo contro la riabilitazione del fascismo e del razzismo promossi da forze politiche come la Lega, Fratelli d’Italia, Casa Pound e Forza Nuova. Oggi nel pieno della fase terminale della crisi del capitalismo la borghesia fa di tutto per distogliere le masse popolari dai veri problemi (disoccupazione, lavoro sempre più precario, insicurezza sociale) e dai veri responsabili. La borghesia non esita a calpestare la sua stessa Costituzione pur di colpire chi si organizza e si mobilita contro questo sistema.

Alimentiamo tutti insieme la vigilanza democratica e l’applicazione dal basso delle parti progressiste contenute nella Costituzione.

La Federazione Toscana del Partito dei Carc aderisce fin da ora a tutte le mobilitazioni che la comunità senegalese e le realtà antifasciste e antirazziste decideranno di mettere in campo!

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata