461 Visite

Appuntamenti e programmazione

Tornano le “Feste di Riscossa Popolare”, un laboratorio di dibattito e di autorganizzazione per costruire l’alternativa politica nel nostro Paese che metta al centro i beni comuni, il lavoro, il territorio, la solidarietà di classe. Sono feste dell’autogestione popolare, che valorizzano quella parte di associazioni e di organizzazioni popolari presenti sui territori, che concepiscono la propria terra bene comune. Quella parte di associazioni e organizzazioni popolari che sono attive nella difesa dell’ambiente, nell’autorganizzazione del lavoro, nell’emancipazione dei giovani e delle donne, nella solidarietà tra i popoli. Quella parte avanzata e organizzata delle masse popolari che si mobilita per fare fronte agli effetti della crisi economica, politica, culturale e ambientale in corso e che costruisce, nei fatti, un nuovo modello di vita, di sistema, di società.

Le feste prevedono assemblee e dibattiti sulla difesa e applicazione della Costituzione e sulla costituzione di nuove autorità pubbliche quali nuove istituzioni delle masse popolari organizzate, oltre ogni ulteriore delega alle autorità costituite; sul Centenario della Rivoluzione d’Ottobre, presentazioni di libri, concerti ed esibizioni, teatro, mostre, proiezioni, bar e ristorazione.  Le Feste di Riscossa Popolare vogliono essere un vero e proprio esercizio di intelligenza collettiva di decine e decine di attivisti che, volontariamente, ogni anno si sperimentano nell’ideare, progettare e realizzare una tornata di eventi, iniziative, occasioni di confronto, socialità responsabile che fanno delle feste di di riscossa popolare, delle iniziative di popolo e per il popolo: molto di più di una festa. E’ una festa politica. E’ una festa popolare. E’ una scuola di organizzazione di massa. Un piccolo, ma sostanziale esempio di società alternativa a quella attuale. Una società senza esuberi, dove il contributo di tutti è prezioso e valorizzato.

I prossimi appuntamenti sono:

16 -17 giugno: Firenze all’SMS di Peretola (qui e di seguito, il programma completo: https://www.facebook.com/events/326920177725671/)

16-17 giugno: Sesto San Giovanni alla Casa Rossa Rossa ( qui il programma completo: https://www.facebook.com/search/top/?q=festa%20della%20riscossa%20popolare%20)

14 e 16 luglio: Napoli (programma in costruzione, https://www.facebook.com/FestaRiscossaPopolare/posts/1644911355549625:0)

11-15 agosto: Marina di Massa al Parco della Comasca  (programma in costruzione: https://www.facebook.com/events/266476180404503/).

 

FESTA DELLA RISCOSSA POPOLARE – SMS DI PERETOLA (via Pratese, accanto al Tenax)

VENERDI’ 16 GIUGNO
Ore 18.00_Dibattito: “Attuare la Costituzione a partire dalla parola d’ordine un lavoro utile e dignitoso per tutti”

In una fase di progressiva spoliazione e saccheggio dei diritti democratici conquistati con la vittoria della Resistenza sul nazifascismo, applicare la Costituzione del 1948 è un atto rivoluzionario. Un atto rivoluzionario, cioè un atto efficace a fare fronte agli effetti più gravi della crisi che hanno nello smantellamento del sistema produttivo e nell’impoverimento economico e sociale delle masse popolari la base e nella restrizione e nella sospensione della sovranità popolare una specifica manifestazione.
La domanda è: chi la attua la costituzione? Un Parlamento di imbucati, eletto in ragione di leggi incostituzionali, illegittimo? Uno o un altro governo “eversivo” della Costituzione, espressione della sottomissione del paese ai circoli della finanza internazionale e della speculazione, degli interessi di gruppi di potere economico e politico internazionale?
La costituzione di un Comitato di Salvezza Nazionale che ha come prerogativa l’attuazione della Costituzione del 1948 e come obiettivo la costruzione di un Governo di Emergenza Popolare è il modo in cui si traduce nel concreto il principio di sovranità popolare. E’ a questa impresa che dedichiamo le nostre forze e a cui chiamiamo, con spirito unitario e costruttivo, a contribuire fin da subito con le iniziative pratiche di attuazione dal basso della Costituzione del 1948.

Ore 20.00_Cena Benefit a sostegno di Lino e Stefania processati per aver attuato la Costituzione (menù in allegato)

Dalle 21.30 in poi esibizione dei ragazzi di “TANGO SOGNATO”!

***

SABATO 17 GIUGNO
Ore 18.30_Presentazione del libro: “Il proletariato non si è pentito” – Casa Editrice Rapporti Sociali

Un’opera che è stata la pietra miliare della lotta contro il pentitismo e la dissociazione dalla lotta di classe e dalla lotta rivoluzionaria. Contiene un’analisi profonda e apre gli occhi sulla natura politica della operazione politica della borghesia e della scelta dei militanti che hanno compiuto questo passo.
Articolato in tre parti, il libro affronta il tema del regime carcerario, delle torture fisiche e psicologiche che i comunisti hanno subito in carcere, individua il processo per cui il pentitismo è stato possibile a causa dei limiti interni del movimento rivoluzionario, si addentra nell’analisi più ampia per cui il regime repressivo e di controrivoluzione preventiva si è dotato di strumenti e metodi finalizzati non solo ad arginare il movimento rivoluzionario, ma a intaccare e sfaldare l’intero movimento di classe, operaio e proletario, attuando dinamiche che hanno colpito direttamente gli operai, i proletari, i comunisti.
La compagna Adriana Chiaia, curatrice del libro, ammette che quest’ultima parte non è assolutamente esaustiva, si tratta infatti di una serie di spunti analitici da arricchire con la pratica che ogni comunista ha vissuto e vive sul proprio territorio, nella propria pratica, nella lotta.
Questo libro è un contributo indispensabile per affrontare con serietà lo studio dell’esperienza degli Anni Settanta in Italia, del Movimento Rivoluzionario che ha coinvolto migliaia di compagni, lavoratori, donne, studenti e trarre insegnamenti per la rinascita del movimento comunista.

Ore 20.00_Cena in sostegno ai Rivoluzionari Prigionieri (menù in allegato)

***

 A seguito della due giorni si svolgerà, domenica 18 giugno, un’assemblea pubblica di presentazione della Festa di Riscossa Popolare di Napoli. L’appuntamento è per le ore 10.00 alla pista ciclabile di Peretola (davanti al monumento dell’ANPI).

 

TUTTE LE SERE:
BAR – STAND – MUSICA – SPETTACOLI

Federazione Toscana del Partito dei Carc

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata