Il Partito dei Carc esprime piena solidarietà ai compagni del circolo Island di Perugia, i quali in questi giorni stanno subendo una procedura di sfratto.

Il circolo è uno dei pochi centri di aggregazione rimasto a Perugia, che da 16 anni offre i suoi spazi alle masse popolari della città per favorirne l’autorganizzazione e il coordinamento. E’ un punto di ritrovo per associazioni ambientali, progetti in solidarietà ai migranti, collettivi, piccoli produttori del territorio, giovani e adulti che si impegnano in progetti culturali e politici di ogni tipo: in sintesi un luogo alternativo all’abbrutimento e all’emarginazione che questa società produce e che mette al centro valori di sana aggregazione e partecipazione popolare. Di certo la città di Perugia ha bisogno di più circoli di questo tipo, piuttosto che di un’amministrazione locale che tutto fa tranne che intervenire nell’interesse della collettività.

Lo sgombero in corso è l’esempio di come la risposta alle esigenze delle masse popolari della città viene completamente elusa dall’amministrazione , e anzi vengono boicottate e impedite le iniziative che dal basso dimostrano che è possibile riutilizzare luoghi abbandonati per dare respiro alle migliori aspirazioni di giovani e adulti, che è possibile mettere a disposizione della collettività spazi in cui valorizzarsi. Insomma, le esperienze che dimostrano che c’è un modo alternativo di gestire vari aspetti della società.

Ribadiamo quindi il nostro sostegno ai compagni del circolo, con cui più volte abbiamo collaborato e condiviso iniziative e lotte, convinti che la risposta migliore è lavorare per costruire una rete di solidarietà che si leghi a tutti gli organismi operai e popolari del territorio per difendersi dallo sgombero in corso, e per dare vita ad altri 10, 100 circoli Island!

Partito dei CARC

www.carc.it

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata